Tel: 0161 251780 VERCELLI

  • Maga Service Impermeabilizzazioni Vercelli

Le Opportunità

Lo Sviluppo di costruzioni e ristrutturazioni sostenibili

COOL ROOFS tetto raffrescante

Grande attenzione viene poi posta nei prodotti a forte connotazione ambientale e di risparmio energetico: il prodotto VIAPOL MAXI PROJECT WHITE FLASH è stato specificatamente progettato e prodotto per la realizzazione di “cool roofs”.
Questi consentono al tetto di restituire all’atmosfera, mediante irraggiamento termico, la maggior parte della frazione assorbita dell’irradiazione solare riducendo sostanzialmente l’effetto “Heat Island”. Il diretto risultato è un abbassamento generale della temperatura della membrana su tetto che scende da 75-80°C a 40-45°C. Il beneficio indotto è rappresentato da una riduzione di 3-4°C all’interno dell’edificio protetto con questa innovativa tecnologia e quindi un sostanzioso risparmio energetico per minor utilizzo degli impianti di raffrescamento.

COOL ROOFS – raffrescanti passivi

TETTO CALDO NON PEDONABILE COIBENTATO

Stratigrafia C1 numerata

Sistema con collanti preformati in rotolo MULTIFORCE:

Si tratta di un sistema indicato per stratigrafie a tetto caldo, applicazioni su supporti/coibenti termosensibili, stratigrafie multistrato complesse.

Questo innovativo prodotto prefabbricato permette di applicare sistemi impermeabili multistrato, garantendo eccezionali risultati nella velocità di realizzazione e di sicurezza delle opere.

MULTIFORCE garantisce l’aderenza totale fra i vari elementi che compongono le

complesse stratigrafie delle impermeabilizzazioni realizzate con membrane ituminose.

Il particolare compound impiegato per MULTIFORCE consente svariati impieghi tra cui:

  • barriere al vapore adesive per il pannello coibente sovrastante,
  • elemento di adesione e vincolo tra supporto o pannello coibente (anche termosensibilie) e la membrana bitume distillato polimero
  • ristrutturazioni impermeabili (anche su supporti autoprotetti).
  •  

    impiegando il sistema tradizionale a fiamma è difficile realizzare la totale adesione dei manti bituminosi, se non con grande dispiego di tempo e gas. Ove non si possa garantire una perfetta adesione della membrana, non vi è la garanzia e la possibilità di controllarne la corretta adesione, aumentando così i rischi causati dagli eventi eolici, dai movimenti differenziali delle membrane, etc.

    MULTIFORCE funziona come uno strato di colla in rotolo che viene attivato o dal calore durante l'applicazione della membrana bituminosa oppure durante l'applicazione dei pannelli coibenti.

    La sola stesa di MULTIFORCE permette di portare fuori acqua la copertura, ancor prima dell'applicazione dell'elemento di tenuta impermeabile

    Tra gli innumerevoli vantaggi vogliamo annoverare:

  • il risparmio del tempo di applicazione del doppio strato (MULTIFORCE + Elemento di Tenuta), poiché è sufficiente far aderire, mediante rinvenimento a fiamma dell'elemento di tenuta sullo strato applicato a secco del MULTIFORCE.
  • questa operazione determina l’adesione totale tra la colla prefabbricata MULTIFORCE e coibente/supporto e la membrana utilizza come elemento di tenuta.
  • In questo caso se compariamo la differenza di tempo necessaria ad applicare in maniera tradizionale (a fiamma) un prodotto normale in doppio strato comparandolo con l’uso di MULTIFORCE come elemento di adesione e collegamento, avremo una riduzione in termini di tempo pari a circa il 50%.;
  • L’esigua quantità di energia necessaria (fiamma leggerissima od aria calda) permette di non rammolire eccessivamente la mescola bitu-polimerica, con conseguenti perdite di massa e mantenendo inalterato lo spessore della membrana bituminosa.

VIAPOL MAXI PROJECT

Legenda :

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS.
  3. Elemento di barriera/schermo al vapore formato da membrana TECHNO IGROPOL 3 con speciale finitura superficiale per collanti.
  4. Elemento termoisolante in EPS applicato con speciale collante poliuretanico bi-componente MILLENIUN ONE STEP.
  5. Elemento di tenuta, collegamento ed adesione realizzato con VIAPOL MAXI PROJECT MULTIFORCE mm 2.5.
  6. Angolo di rinforzo realizzato con membrana BPP 4 mm.
  7. Sistema di applicazione con collanti preformati in rotolo MULTIFORCE: Vedi voce
  8. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT MINERAL WHITE FLASH 4 mm.
  9. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  10. Scossalina metallica a coronamento verticale.
  11. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

GREEN ROOFS tetto verde

Altri prodotti con forte connotazione ambientale come il VIAPOL MAXI PROJECT RAD, sono destinati alla realizzazione delle coperture a verde pensile sempre più utilizzate e richieste. A fronte infatti dei repentini cambiamenti climatici con precipitazioni cospicue e concentrate in tempi straordinariamente ridotti, le coperture a verde hanno il vantaggio di migliorare la regimazione delle acque meteoriche riducendo il sovraccarico delle reti fognarie. Inoltre avere un giardino “sulla testa” rappresenta una soluzione alla perdita di terreno verde, a seguito della realizzazione di nuove costruzioni: il “tetto verde” migliora infatti il microclima per effetto dell’evotraspirazione naturalmente con grandi benefici nella trasformazione dell’anidride carbonica in ossigeno grazie al processo di fotosintesi.

GREEN ROOFS – tetti Verdi

INTENSIVO non coibentato

Stratigrafia G numerata

Legenda

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS.
  3. Elemento di adesione, collegamento e settorizzazione realizzato con collante bituminoso a freddo VIAMASTIK.
  4. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP mm.4.
  5. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT BIARMATO EXTRONG RAD .
  6. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  7. Elemento drenante.
  8. Elemento comprimibile
  9. Ghiaia per drenaggio perimetrale
  10. Terreno di coltura
  11. Scossalina metallica.

    Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

INTENSIVO coibentato

Stratigrafia H numerata

Sistema a Freddo con collanti bituminosi

Il sistema di posa a freddo è nato con le membrane biarmate della serie Maxi Project BMT ma è trasferibile senza alcun problema a tutta la gamma di prodotti destinati al mercato della

applicazione più qualificata.

La posa in opera del prodotto, mediata dall’impiego di collanti bituminosi, consente una aderenza totale del manto al supporto, con la garanzia di pronta rintracciabilità di qualsiasi infiltrazione accidentale, assicurando nel contempo una eccezionale resistenza all’azione depressiva dei flussi eolici incidenti

Il manto impermeabile viene installato su di un letto di collante bituminoso, che resta ad uno stato plastico permanente e, di conseguenza, non subisce tensioni od alterazioni derivanti

da eventuali movimenti del supporto.

Per ottenere questo e per risultare veramente efficace, il sistema Viapol Maxi Project deve essere necessariamente collocato in una applicazione in monostrato, ricorrendo nel caso anche alla soluzione da 5 mm.

Questo sistema è inoltre particolarmente indicato ove al di sopra del manto impermeabile venga realizzata una pavimentazione oppure un tetto verde a giardino pensile.

Il collante VIAMASTIK , ora anche nella versione senza solventi VIAMASTIK ECO, è un adesivo a freddo bituminoso, rinforzato con fibre sintetiche elastiche, privo di amianto.

Quando viene utilizzato realizza uno strato di collegamento tra la superficie di posa ed il manto impermeabilizzante, assicurando flessibilità e durabilità permanente all’intera copertura.

Previene inoltre il passaggio di aria o vapore dall’interno dell’edificio all’esterno della

copertura costituendo uno schermo al vapore.

Se applicato in modo omogeneo ed uniforme VIAMASTIK, attenua le scabrosità, le micro lesioni e le irregolarità delle superfici, migliorando altresì la funzione impermeabilizzante senza

apportare modifiche alle caratteristiche della membrana, come può avvenire nella posa tradizionale per termo-rinvenimento, dove una errata erogazione della fiamma può alterare le stesse.

L’adesivo ViaMastik permette la adesione su tutte le superfici, comprese le membrane bituminose preesistenti, anche se autoprotette con ardesia, permettendo altresì di rigenerare la vecchia impermeabilizzazione saturando eventuali screpolature e/o mini lesionamenti e rotture.

I vantaggi di sistema sono molteplici, fra cui :

  • Il sistema VIAPOL MAXI PROJECT, adottando collanti bituminosi, consente l’aderenza totale del manto al supporto, con la garanzia di rintracciabilità di qualsiasi infiltrazione accidentale ed inoltre assicura una elevata resistenza al vento (Circa 1000 Kg/mq.).
  • Il collante VIAMASTIK o VIAMASTIK ECO, saturando tutte le irregolarità e creando un primo strato impermeabile adatto a ricevere il manto impermeabile, rende possibile l’eliminazione delle scabrosità del supporto.
  • Il manto impermeabile viene installato su di un letto di collante bituminoso , che resta permanentemente allo stato plastico, di conseguenza non subisce tensioni od alterazioni derivanti da eventuali movimenti del supporto.
  • L’abbattimento dell’uso di fiamme libere in cantiere elimina il rischio incendio e azzera l’inquinamento termico e acustico.
    Questa applicazione consente di operare su 3 livelli di sicurezza per il rischio incendi:
  • Livello 1 (meno 85% uso della fiamma): collante (parte corrente) + fiamma (giunzioni e rilevati)
  • Livello 2 (utilizzo aria calda): collante (parte corrente) + aria calda (giunzioni e rilevati)
  • Livello 3 (completamente a freddo): collante (parte corrente) + collanti speciali (giunzioni e rilevati)
  • Questo sistema garantisce tempi rapidi di esecuzione delle opere di impermeabilizzazione.
  • L’integrità del manto è assicurata, non essendo più necessario far rinvenire il manto per utilizzare il compound bitu-polimerico come adesivo.

Legenda

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS.
  3. Elemento di adesione, collegamento e settorizzazione realizzato con collante bituminoso a freddo VIAMASTIK.
  4. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP mm.4.
  5. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT BIARMATO EXTRONG RAD .
  6. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  7. Geotessile in tnt.
  8. Elemento coibente in XPS
  9. Elemento comprimibile
  10. Elemento drenante.
  11. Ghiaia per drenaggio perimetrale
  12. Terreno di coltura
  13. Scossalina metallica.
  14. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.
    Applicazione con collanti bituminosi: vedi nota

INVERTED ROOFS tetto rovescio

INVERTED ROOFS tetto rovescio

Nella soluzione a tetto rovescio il coibente viene collocato sopra l’impermeabilizzazione.

Con il manto impermeabile collocato sul supporto, questo ha una duplice funzione, schermo al vapore e strato di tenuta.

Il vantaggio offerto dal tetto rovescio è l’eccellente livello di protezione contro sollecitazioni termiche o meccaniche di cui beneficia la membrana a tenuta impermeabile.

In questo caso il supporto ed il manto di tenuta sono protetti dalle sollecitazioni termiche e dall’irradiazione U.V. grazie al coibente e allo strato di zavorra.

INVERTED ROOFS – tetti rovesci

PEDONABILE PAVIMENTAZIONE GALLEGGIANTE

Stratigrafia D numerata

Vantaggi pavimentazione galleggiante per le coperture in oggetto :

• Dal punto di vista estetico, consente di ottenere pavimentazioni planari e continue senza pendenze né corpi di recupero a vista per l’acqua (come griglie o scarichi).

• Si posano a secco, in ogni stagione, in modo semplice e rapido su speciali supporti in polipropilene.

• L’impermeabilizzazione può essere sempre ispezionata e lascia libero il passaggio di cavi elettrici o tubature idrauliche.

• L’intercapedine tra pavimento ed impermeabilizzazione favorisce il miglior isolamento termico, con la creazione di uno strato di aria debolmente ventilato.

• Ingelivo, assorbe le dilatazioni termiche della soletta: i pavimenti non “saltano” più.

• Garanzia contro le dilatazioni dei solai, causa diretta di cedimenti delle pavimentazioni esterne posate tradizionalmente, abbattendo i costi della manutenzione.

• Il leggero spazio tra un pannello e l’altro consente un rapido e adeguato deflusso delle acque.

• Garanzia di costi inferiori e di una durata sostanzialmente eterna

Sistema a Freddo con collanti bituminosi

Il sistema di posa a freddo è nato con le membrane biarmate della serie Maxi Project BMT ma è trasferibile senza alcun problema a tutta la gamma di prodotti destinati al mercato della

applicazione più qualificata.

La posa in opera del prodotto, mediata dall’impiego di collanti bituminosi, consente una aderenza totale del manto al supporto, con la garanzia di pronta rintracciabilità di qualsiasi infiltrazione.

accidentale, assicurando nel contempo una eccezionale resistenza all’azione depressiva dei flussi eolici incidenti

Il manto impermeabile viene installato su di un letto di collante bituminoso, che resta ad uno stato plastico permanente e, di conseguenza, non subisce tensioni od alterazioni derivanti

da eventuali movimenti del supporto.

Per ottenere questo e per risultare veramente efficace, il sistema Viapol Maxi Project deve essere necessariamente collocato in una applicazione in monostrato, ricorrendo nel caso anche alla soluzione da 5 mm.

Questo sistema è inoltre particolarmente indicato ove al di sopra del manto impermeabile venga realizzata una pavimentazione oppure un tetto verde a giardino pensile.

Il collante VIAMASTIK , ora anche nella versione senza solventi VIAMASTIK ECO, è un adesivo a freddo bituminoso, rinforzato con fibre sintetiche elastiche, privo di amianto.

Quando viene utilizzato realizza uno strato di collegamento tra la superficie di posa ed il manto impermeabilizzante, assicurando flessibilità e durabilità permanente all’intera copertura.

Previene inoltre il passaggio di aria o vapore dall’interno dell’edificio all’esterno della

copertura costituendo uno schermo al vapore.

Se applicato in modo omogeneo ed uniforme VIAMASTIK, attenua le scabrosità, le micro lesioni e le irregolarità delle superfici, migliorando altresì la funzione impermeabilizzante senza

apportare modifiche alle caratteristiche della membrana, come può avvenire nella posa tradizionale per termo-rinvenimento, dove una errata erogazione della fiamma può alterare le stesse.

L’adesivo ViaMastik permette la adesione su tutte le superfici, comprese le membrane bituminose preesistenti, anche se autoprotette con ardesia, permettendo altresì di rigenerare la vecchia impermeabilizzazione saturando eventuali screpolature e/o mini lesionamenti e rotture.

I vantaggi di sistema sono molteplici, fra cui :

  • Il sistema VIAPOL MAXI PROJECT, adottando collanti bituminosi, consente l’aderenza totale del manto al supporto, con la garanzia di rintracciabilità di qualsiasi infiltrazione accidentale ed inoltre assicura una elevata resistenza al vento (Circa 1000 Kg/mq.).
  • Il collante VIAMASTIK o VIAMASTIK ECO, saturando tutte le irregolarità e creando un primo strato impermeabile adatto a ricevere il manto impermeabile, rende possibile l’eliminazione delle scabrosità del supporto.
  • Il manto impermeabile viene installato su di un letto di collante bituminoso , che resta permanentemente allo stato plastico, di conseguenza non subisce tensioni od alterazioni derivanti da eventuali movimenti del supporto.
  • L’abbattimento dell’uso di fiamme libere in cantiere elimina il rischio incendio e azzera l’inquinamento termico e acustico.
    Questa applicazione consente di operare su 3 livelli di sicurezza per il rischio incendi:
  • Livello 1 (meno 85% uso della fiamma): collante (parte corrente) + fiamma (giunzioni e rilevati)
  • Livello 2 (utilizzo aria calda): collante (parte corrente) + aria calda (giunzioni e rilevati)
  • Livello 3 (completamente a freddo): collante (parte corrente) + collanti speciali (giunzioni e rilevati)
  • Questo sistema garantisce tempi rapidi di esecuzione delle opere di impermeabilizzazione.
  • L’integrità del manto è assicurata, non essendo più necessario far rinvenire il manto per utilizzare il compound bitu-polimerico come adesivo.

Legenda:

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS.
  3. Elemento di adesione, collegamento e settorizzazione realizzato con collante bituminoso a freddo VIAMASTIK.
  4. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP mm.4.
  5. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT BIARMATO.
  6. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  7. Elemento comprimibile
  8. Geotessile in NT di poliestere.
  9. Supporto regolabile in PE.
  10. Pavimentazione cls/gres.
  11. Scossalina metallica a coronamento verticale.
  12. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

PEDONABILE COIBENTATA pavimento fisso

Stratigrafia B numerata

Legenda

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS.
  3. Elemento di adesione, collegamento e settorizzazione realizzato con collante bituminoso a freddo VIAMASTIK
  4. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP mm.4.
  5. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT BIARMATO.
  6. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  7. Geotessile in NT di poliestere.
  8. Elemento termoisolante in XPS
  9. Film in LDPE
  10. Massetto
  11. Elemento comprimibile perimetrale
  12. Pavimentazione in gres
  13. Scossalina metallica a coronamento verticale.
  14. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

PARK ROOFS tetto parcheggio

Le nuove costruzioni hanno ridotto drasticamente gli spazi utilizzabili, la progettazione di un parcheggio sul tetto rappresenta la migliore soluzione al problema.

La possibilità di parcheggiare in centro citta sui tetti di negozi, uffici, supermercati, parcheggi o edifici pubblici, diventa una soluzione sempre più attrattiva a causa della progressiva diminuzione degli spazi disponibili nei sovraffollati centri urbani e del numero di veicoli in continua crescita.

Un parcheggio sul tetto evita di dover “impermeabilizzare” il territorio per creare parcheggi per le auto.

Utilizzando poi una pavimentazione “COOL PAVEMENTS” per i nostri tetti parcheggio avremo da parte di questi la capacità di immagazzinare meno calore con temperature superficiali inferiori alle pavimentazioni convenzionali (asfalto, etc), aiutando così a risolvere il problema dell’isola di calore urbana

Carrabile pavimento fisso

Stratigrafia F numerata

Legenda

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS
  3. Elemento di adesione, collegamento e settorizzazione realizzato con collante bituminoso a freddo VIAMASTIK.
  4. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP mm.4.
  5. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT BIARMATO EXTRONG.
  6. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  7. Geotessile in NT di poliestere.
  8. Film in LDPE
  9. Elemento comprimibile perimetrale.
  10. Pavimentazione fissa in cls.
  11. Scossalina metallica a coronamento verticale.
  12. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

Carrabile pavimento fisso coibentato

Stratigrafia J numerata

Sistema a Freddo con collanti bituminosi

Il sistema di posa a freddo è nato con le membrane biarmate della serie Maxi Project BMT ma è trasferibile senza alcun problema a tutta la gamma di prodotti destinati al mercato della

applicazione più qualificata.

La posa in opera del prodotto, mediata dall’impiego di collanti bituminosi, consente una aderenza totale del manto al supporto, con la garanzia di pronta rintracciabilità di qualsiasi infiltrazione accidentale, assicurando nel contempo una eccezionale resistenza all’azione depressiva dei flussi eolici incidenti

Il manto impermeabile viene installato su di un letto di collante bituminoso, che resta ad uno stato plastico permanente e, di conseguenza, non subisce tensioni od alterazioni derivanti

da eventuali movimenti del supporto.

Per ottenere questo e per risultare veramente efficace, il sistema Viapol Maxi Project deve essere necessariamente collocato in una applicazione in monostrato, ricorrendo nel caso anche alla soluzione da 5 mm.

Questo sistema è inoltre particolarmente indicato ove al di sopra del manto impermeabile venga realizzata una pavimentazione oppure un tetto verde a giardino pensile.

Il collante VIAMASTIK , ora anche nella versione senza solventi VIAMASTIK ECO, è un adesivo a freddo bituminoso, rinforzato con fibre sintetiche elastiche, privo di amianto.

Quando viene utilizzato realizza uno strato di collegamento tra la superficie di posa ed il manto impermeabilizzante, assicurando flessibilità e durabilità permanente all’intera copertura.

Previene inoltre il passaggio di aria o vapore dall’interno dell’edificio all’esterno della copertura costituendo uno schermo al vapore.

Se applicato in modo omogeneo ed uniforme VIAMASTIK, attenua le scabrosità, le micro lesioni e le irregolarità delle superfici, migliorando altresì la funzione impermeabilizzante senza

apportare modifiche alle caratteristiche della membrana, come può avvenire nella posa tradizionale per termo-rinvenimento, dove una errata erogazione della fiamma può alterare le stesse.

L’adesivo ViaMastik permette la adesione su tutte le superfici, comprese le membrane bituminose preesistenti, anche se autoprotette con ardesia, permettendo altresì di rigenerare la vecchia impermeabilizzazione saturando eventuali screpolature e/o mini lesionamenti e rotture.

I vantaggi di sistema sono molteplici, fra cui :

  • Il sistema VIAPOL MAXI PROJECT, adottando collanti bituminosi, consente l’aderenza totale del manto al supporto, con la garanzia di rintracciabilità di qualsiasi infiltrazione accidentale ed inoltre assicura una elevata resistenza al vento (Circa 1000 Kg/mq.).
  • Il collante VIAMASTIK o VIAMASTIK ECO, saturando tutte le irregolarità e creando un primo strato impermeabile adatto a ricevere il manto impermeabile, rende possibile l’eliminazione delle scabrosità del supporto.
  • Il manto impermeabile viene installato su di un letto di collante bituminoso , che resta permanentemente allo stato plastico, di conseguenza non subisce tensioni od alterazioni derivanti da eventuali movimenti del supporto.
  • L’abbattimento dell’uso di fiamme libere in cantiere elimina il rischio incendio e azzera l’inquinamento termico e acustico.
    Questa applicazione consente di operare su 3 livelli di sicurezza per il rischio incendi:
  • Livello 1 (meno 85% uso della fiamma): collante (parte corrente) + fiamma (giunzioni e rilevati)
  • Livello 2 (utilizzo aria calda): collante (parte corrente) + aria calda (giunzioni e rilevati)
  • Livello 3 (completamente a freddo): collante (parte corrente) + collanti speciali (giunzioni e rilevati)
  • Questo sistema garantisce tempi rapidi di esecuzione delle opere di impermeabilizzazione.
  • L’integrità del manto è assicurata, non essendo più necessario far rinvenire il manto per utilizzare il compound bitu-polimerico come adesivo.

Legenda

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS
  3. Elemento di adesione, collegamento e settorizzazione realizzato con collante bituminoso a freddo VIAMASTIK.
  4. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP mm.4.
  5. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT BIARMATO EXTRONG.
  6. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  7. Geotessile in NT di poliestere.
  8. Elemento termoisolante in XPS.
  9. Elemento comprimibile perimetrale.
  10. Geotessile in NT di poliestere.
  11. Film in LDPE
  12. Pavimentazione fissa in cls.
  13. Scossalina metallica a coronamento verticale.
  14. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

DESIGN ROOFStetti design

Le membrane della linea VIAPOL MAXI PROJECT MINERAL hanno una finitura superficiale superiore in speciali granuli di ardesia in varie colorazioni. Il rivestimento esterno mineral può soddisfare le più ampie necessità di prestazione e longevità con particolare attenzione all’esigenza estetica nelle coperture a vista.

Le finiture esterne grazie ai processi produttivi sono di quanto più tecnologico possa esistere e consentono di poterli fornire in una ampia gamma di colori per ogni esigenza di utilizzo.

Inoltre altri vantaggi dati dalla speciale finitura mineral sono la durabilità e facilità di lavorazione.
La Finitura ceramizzata Deep Black è appositamente studiata per l’uso di vernici di finitura garantendo eccellenti risultati di adesione delle vernici protettive o riflettenti.

DESIGN ROOFS – tetti design

COPERTURA A TETTO CALDO NOON PEDONABILE COIBENTATA

Stratigrafia C2 numerata

Sistema con collanti preformati in rotolo MULTIFORCE:

Si tratta di un sistema indicato per stratigrafie a tetto caldo, applicazioni su supporti/coibenti termosensibili, stratigrafie multistrato complesse.

Questo innovativo prodotto prefabbricato permette di applicare sistemi impermeabili

multistrato, garantendo eccezionali risultati nella velocità di realizzazione e di sicurezza delle

opere.

MULTIFORCE garantisce l’aderenza totale fra i vari elementi che compongono le

complesse stratigrafie delle impermeabilizzazioni realizzate con membrane bituminose

Il particolare compound impiegato per MULTIFORCE consente svariati impieghi tra cui:

  • barriere al vapore adesive per il pannello coibente sovrastante,
  • elemento di adesione e vincolo tra supporto o pannello coibente (anche termosensibilie) e la membrana bitume distillato polimero
  • ristrutturazioni impermeabili (anche su supporti autoprotetti).

impiegando il sistema tradizionale a fiamma è difficile realizzare la totale adesione dei manti bituminosi, se non con grande dispiego di tempo e gas. Ove non si possa garantire una perfetta.

adesione della membrana, non vi è la garanzia e la possibilità di controllarne la corretta adesione, aumentando così i rischi causati dagli eventi eolici, dai movimenti differenziali delle membrane, etc.

MULTIFORCE funziona come uno strato di colla in rotolo che viene attivato o dal calore durante l'applicazione della membrana bituminosa oppure durante l'applicazione dei pannelli coibenti.

La sola stesa di MULTIFORCE permette di portare fuori acqua la copertura, ancor prima dell'applicazione dell'elemento di tenuta impermeabile

Tra gli innumerevoli vantaggi vogliamo annoverare:

  • il risparmio del tempo di applicazione del doppio strato (MULTIFORCE + Elemento di Tenuta), poiché è sufficiente far aderire, mediante rinvenimento a fiamma dell'elemento di tenuta sullo strato applicato a secco del MULTIFORCE.
  • questa operazione determina l’adesione totale tra la colla prefabbricata MULTIFORCE e coibente/supporto e la membrana utilizza come elemento di tenuta.
  • In questo caso se compariamo la differenza di tempo necessaria ad applicare in maniera tradizionale (a fiamma) un prodotto normale in doppio strato comparandolo con l’uso di MULTIFORCE come elemento di adesione e collegamento, avremo una riduzione in termini di tempo pari a circa il 50%.;

L’esigua quantità di energia necessaria (fiamma leggerissima od aria calda) permette di non rammolire eccessivamente la mescola bitu-polimerica, con conseguenti perdite di massa e mantenendo inalterato lo spessore della membrana bituminosa

Legenda

  1. Supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con primer bituminoso VIABIT PLUS.
  3. Elemento di barriera/schermo al vapore formato da membrana TECHNO IGROPOL 3 con speciale finitura superficiale per collanti.
  4. Elemento termoisolante in EPS o PUR/PIR applicato con speciale collante poliuretanico bi-componente MILLENIUN ONE STEP.
  5. Elemento di tenuta, collegamento ed adesione realizzato con VIAPOL MAXI PROJECT MULTIFORCE mm 2.5.
  6. Angolo di rinforzo realizzato con membrana BPP 4 mm.
  7. Sistema di applicazione con collanti preformati in rotolo MULTIFORCE: Vedi voce
  8. Elemento di tenuta realizzato con membrana bitume distillato polimero elastoplastomerica VIAPOL MAXI PROJECT MINERAL 4 mm.
  9. Elemento di raddoppio angolo eseguito con membrana con caratteristiche come sopra descritte per l’impermeabilizzazione del verticale che verrà sovrapposta a quella del piano orizzontale di almeno 10 cm.
  10. Scossalina metallica a coronamento verticale.
  11. Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL.

RENOVATION ROOFS tetti riconvertiti con rifacimento

Per ridurre l’impatto ambientale il rifacimento conservativo delle coperture impermeabili è assolutamente un principio imprescindibile della sostenibilità.

Difatti con la longevità, l’utilizzo di materiali e componenti sostenibili, il recupero conservativo è un caposaldo dell’edilizia sostenibile.

RENOVATION ROOFS – tetti riconvertiti con rifacimento

COPERTURA COOL ROOF

Stratigrafia I numerata

Sistema a Fiamma RE-STRUCURA

Viapol Maxi Project “Re-Structura” è una membrana bitume polimero progettata per il rinnovo funzionale di preesistenti manti impermeabilizzanti autoprotetti.

Il compound della massa bituminosa, a base di bitume distillato modificato con altopolimeri poliolefinici elastoplastomerici di sintesi ed additivi, è rinforzato con un tessuto non tessuto di poliestere stabilizzato con fibre in vetro.
La membrana in esame è caratterizzata da eccellenti caratteristiche meccaniche, di stabilità dimensionale e di durabilità. La massa impermeabilizzante offre importanti caratteristiche di resistenza ai raggi u.v, di resistenza agli sbalzi termici, di resistenza all’ozono e agli agenti chimici (acidi e sali).
Le particolari caratteristiche di adesione a caldo del compound bitu-polimerico consentono una specifica adesività e lavorabilità, consentendo una straordinaria capacità di compattazione e di saturazione della autoprotezione minerale della membrana in essere a supporto.

Il particolare compound bitu-polimerico progettato rende superflua la necessità di provvedere alla stesura di una mano di imprimitura saturante e compattante.
Viapol Maxi Project “Re- Structura” Mineral consente, in fase di stesura a fiamma, di compenetrare e di saturare la autoprotezione mineral della membrana posta al suo diretto riscontro.

Maxi Project “Re-Structura” Mineral è anche certificata al fuoco esterno in accordo a EN 1187, secondo B(roof)t2. Questo test, molto severo, è impiegato nei paesi nordici, è stato recepito da tutti i produttori Italiani e viene eseguito prevedendo l’innesco di una fiamma con tizzoni ardenti in presenza di vento.

Legenda

1 supporto
2/3/4 Vecchio pacchetto
5Angolo di rinforzo realizzato con membrana BPP 4 mm.
6 Elemento di tenuta formato da membrana VIAPOL MAXI PROJECT RE-STRUCTURA MINERAL WHITE FLASH
7 Angolo di raddoppio con membrana come sopra
8 Scossalina metallica di protezione con fissaggio meccanico
9 Sigillatura con mastice bituminoso VIASEAL

RENOVATION BRIDGE AND PARKING - riqualificazione ponti e parcheggi

Gli impalcati stradali e le coperture carrabili adibite al transito ed allo stazionamento veicolare sono soggette a sollecitazioni meccaniche, termiche e chimiche molto severe. I cicli di gelo e disgelo, la stesura di soluzioni antigelo, il possibile contatto con carburanti, le azioni presso-dinamiche indotte dal moto veicolare, le ingerenze ambientali e le condizioni d’uso, determinano uno stress meccanico e fisico importante. La risposta a queste problematiche può essere fornita solo da un sistema strutturato che, nei suoi singoli componenti e quindi nel suo complesso, sia in grado di dare un concreto riscontro a specifiche esigenze funzionali espresse nei termini di prestazionalità, affidabilità e durabilità.

Un elemento funzionale inderogabile è rappresentato dal sistema impermeabile da

posizionarsi all’intradosso della pavimentazione in conglomerato bituminoso, in mutua

compenetrazione con la membrana bituminosa impermeabilizzante.

Vetroasfalto ha progettato e messo a punto uno specifico prodotto termoadesivo denominato Viapol Maxi Project Multiforce Extrong.

RENOVATION BRIDGE AND PARKING – riqualificazione Ponti e parcheggi

Stratigrafia A numerata

Legenda

  1. supporto
  2. Elemento promotore di adesione realizzato con imprimitura bituminosa od epossidica
  3. Angolo di rinforzo formato da membrana BPP 4 mm
  4. Elemento di tenuta formato da VIAPOL MAXI PROJECT MULTIFORCE EXTRONG
  5. Angolo di raddoppio formato da VIAPOL MAXI PROJECT MULTIFORCE EXTRONG
  6. Pavimentazione in conglomerato bituminoso
MAGA SERVICE srl - IMPERMEABILIZZAZIONI | SNC, Via Campora - 13100 Vercelli (VC) - Italia | P.I. 02110800022 | Tel. +39 0161 251780 | Fax. +39 0161 214070 | maga.service@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy